Self host in Cloud o Virtualize

Prendi il controllo del tuo centralino

ProvaPer saperne di più

Usa Trunk SIP, WebRTC e App

Riduci le tue bollette telefoniche dell’80%

ProvaPer saperne di più

Prima configurazione del 3CX

Sommario

Prima configurazione del 3CX

Introduzione

Aggiornamento da una versione precedente di 3CX

Percorsi di aggiornamento della versione 3CX

Quota di registrazione

Per saperne di più

Introduzione

Dopo che il 3CX è stato installato, è necessario configurarlo all’interno della vs. rete. Lo strumento di configurazione del PBX acquisisce importanti impostazioni di rete e di sicurezza e configura il 3CX di conseguenza. Per eseguirlo, inserire l'IP seguito dalla porta 5015 (http://10.172.1.88:5015 ad es.) da un browser su un'altra macchina. In alternativa è possibile eseguire il tool di configurazione dalla riga di comando.:

Saranno poste le seguenti domande:

  1. Vi verrà chiesto se si sta creando una nuova installazione di 3CX, o se si desidera ripristinare una configurazione esistente. Se si tratta di una nuova installazione, selezionare 1, se si dispone di un backup di una versione precedente o altra installazione per il ripristino, selezionare 2. Vedere aggiornamento da una versione precedente

  1. Inserire il codice di licenza. Se siete già in possesso di una licenza 3CX, copiare e incollare la chiave, a meno che non si sta ripristinando un backup, nel qual caso la chiave verrà ripristinata automaticamente. Se non si possiede una licenza, copiare e incollare la chiave di licenza per la versione PBX gratuita che è stata inviata per e-mail. Se non hai ricevuto la mail, assicurarsi di aver inserito un indirizzo mail corretto o controllare la cartella spam. Si può richiedere qui il re-invio della mail. IMPORTANTE: Partner & Clienti che hanno già le chiavi di licenza Commerciale / NFR dovrebbero usare la loro chiave durante l'installazione.
  2. Ora specificare il nome utente e la password per accedere alla console di gestione di 3CX. Assicurarsi di utilizzare una password sicura per evitare l'accesso non autorizzato al PBX. I nomi utente e le password usano entrambe maiuscole e minuscole.

  1. Confermare l'indirizzo IP pubblico. Inserisci 1 per confermare, o 2 per specificarne un altro (Nel caso in cui il traffico HTTP viene instradato su una rete diversa - assicurarsi di immettere quello corretto).

  1. Specificare se il vostro IP pubblico è statico o dinamico. Per uso professionale, è necessario un IP statico (non variabile). Per uso residenziale o scopi di valutazione, è possibile utilizzare un IP dinamico. Un IP dinamico cambia a determinati intervalli. Il 3CX rileverà il cambiamento IP e aggiornerà l’FQDN di conseguenza, fino a quando le chiamate non verranno instradate.

  1. 3CX richiede per la sicurezza un FQDN risolvibile e un certificato SSL corrispondente. Questo permette a 3CX di funzionare perfettamente dentro e fuori dall'ufficio. Per facilitare l'installazione, è possibile scegliere un FQDN fornito da 3CX e un certificato rilasciato da Lets encrypt. Questo è fornito gratuitamente per il primo anno e richiede il rinnovo della maintenance per gli anni successivi. Se lo si desidera, è possibile configurare il proprio nome di dominio completo e caricare il proprio certificato SSL. IMPORTANTE: L’FQDN/Sottodominio scelto sarà collegato al vostro codice di licenza.
  • Ho bisogno di un FQDN 3CX - Verrà richiesto il suffisso di dominio preferito. Lo strumento di configurazione configurerà l’FQDN sui server DNS di 3CX e procederà a generare un certificato SSL tramite il servizio di Let’s Encrypt. 3CX offre questo servizio gratuitamente per il primo anno e come parte del pacchetto di maintenance per gli anni successivi!
  • Ho il mio FQDN - (Disponibile solo con licenza Pro ed Enterprise). Dovrai creare un FQDN e configurare di conseguenza il tuo DNS e caricare il tuo certificato SSL. Se non hai familiarità con questa procedura, non scegliere questa opzione! Ti verrà chiesto un file pfx, cer o crt e delle password facoltative. Nota che non supportiamo più i certificati autofirmati. In questo caso è necessario specificare se si dispone di un server DNS che è possibile gestire o meno (ad esempio Microsoft DNS):
  • Gestire il proprio DNS, e utilizzare un singolo FQDN - In questo caso si consiglia di utilizzare un unico FQDN, ad esempio: “mycompany.3cx.us”. l’FQDN deve essere risolto nella LAN, sulla macchina dove è installato il 3CX Phone System, e da internet deve essere risolto verso il vostro IP pubblico. Sarà necessario usare “Split DNS” sul vostro server router / DNS. Maggiori informazioni su come Creare FQDN usando Split DNS.
  • Non si Gestisce un proprio DNS, si utilizza un FQDN esterno separato / IP locale o FQDN, ad esempio pbx.interobit.com / 192.168.0.1 o pbx.interobit.local. Se non si ha accesso al server DNS, specificare un FQDN esterno separato un IP locale o un FQDN locale interno. L’ FQDN esterno sarà utilizzato per il collegamento di dispositivi al di fuori della LAN. L'IP / FQDN locale sarà utilizzato per i dispositivi interni.

  1. Dopo aver selezionato “Ho bisogno un FQDN 3CX”, verrà richiesto di selezionare il nome FQDN, il gruppo di dominio e il suffisso di dominio preferito.

  1. Selezionare le porte che si desidera utilizzare per la console Web di gestione e per i servizi VoIP (porte SIP e Tunnel). 3CX rileverà se stai usando NAT o meno in base al tuo IP. Se sei dietro un NAT dovrai configurare il tuo firewall / router di conseguenza. Maggiori informazioni qui.

  1. Selezionare l'interfaccia di rete che è collegata a internet / IP pubblico specificato. Se si dispone di più interfacce assicurarsi che questa interfaccia sia di default l'unica rotta! Selezionare l'interfaccia di rete connessa all'ID / IP pubblico specificato. Se si dispone di più interfacce, assicurarsi che questa sia quella riferita al gateway configurato come predefinito. (Se l'host 3CX dispone di un'interfaccia privata e diretta tramite wan, gli utenti si connetteranno a questa installazione localmente e in remoto, selezionare l'interfaccia interna che non avrà un gateway predefinito configurato e modificare le seguenti impostazioni dopo l'installazione “Impostazioni  Rete  Scheda: IP Pubblico  Sezione: Interfaccia scheda di rete” all'indirizzo IP pubblico dell'interfaccia)
  2. Verranno creati i certificati FQDN e SSL, scaricati da Let's Encrypt e installati sul server Web 3CX. Fare clic su “Avanti”.
  3. Lunghezza interno - Scegliere il numero di cifre che dovrebbero avere i numeri di interno. Questo non potrà più essere modificato in seguito. Fai clic su “Avanti”.
  4. Email amministratore - Inserisci l'indirizzo email dell'amministratore che riceverà le notifiche. Fai clic su “Avanti”.

  1. Selezionare “Server 3CX SMTP”. Questa è l'opzione più veloce perché non è necessario configurare nulla in quanto questo SMTP è un servizio offerto da 3CX. Se si dispone del proprio server SMTP o si utilizza uno dei provider di posta elettronica elencati nell'elenco a discesa Provider SMTP, selezionare SMTP e configurarlo di conseguenza. Fare clic su “Avanti”.
  2. Paese e fuso orario - Seleziona il paese e il fuso orario e fai clic su “Avanti”.
  3. Posto operatore e Casella vocale - Creare un interno operatore (immettere nome e indirizzo di posta elettronica). Questa sarà la destinazione predefinita per le chiamate in entrata. Ora selezionare un numero di interno per la casella vocale - gli utenti ascoltano la loro casella vocale su questo numero. Fai clic su “Avanti”.
  4. Paesi autorizzati per effettuare le chiamate - Specificare i paesi o gli stati a cui si desidera consentire le chiamate. Le chiamate verso i paesi non selezionati saranno bloccati. Questa funzionalità riduce il rischio di frodi sul VoIP. Fai clic su “Avanti”.
  5. Seleziona lingua - 3CX viene fornito con un prompt in inglese come impostazione predefinita. I prompt sono i file vocali registrati che vengono riprodotti dal sistema ai chiamanti e agli utenti del sistema. Ad esempio, quando un utente ascolta la propria casella vocale, i prompt di sistema indicheranno all'utente quali pulsanti devono essere premuti per ascoltare o eliminare i messaggi vocali. È possibile selezionare un set di prompt diverso dal menu a discesa.

  1. Registrazione - Durante l'installazione iniziale, è stata inserita la licenza acquistata o ottenuta durante il download di 3CX. Verifica che la tua azienda, il nome del contatto, l'indirizzo di posta elettronica, il telefono, il paese e il nome del rivenditore -facoltativo- siano corretti. Questi dettagli vengono esaminati da 3CX prima di attivare la tua maintenance gratuita. Se hai necessità di correggere i dati,fallo ora e fai clic su “Fine”. Nota: se si esegue DPI (Deep Packet Inspection), le attivazioni della chiave di licenza saranno respinte per scopi di sicurezza. 3CX è ora configurato e si può iniziare a creare gli interni.

  1. Lo strumento di configurazione ora configurerà 3CX e avvierà i servizi. Questo può richiedere un po 'di tempo. Una volta terminata, verrà mostrata una pagina di conferma con importanti informazioni. Effettuare uno screenshot e / o stampare queste informazioni - non potranno essere recuperate in seguito!
  2. Adesso puoi accedere alla console di gestione.

Aggiornamento da una versione precedente di 3CX

Per eseguire l'aggiornamento da una versione precedente di 3CX:

  1. Effettuare un backup della configurazione corrente utilizzando lo strumento di backup e ripristino 3CX.
  2. Seleziona le opzioni da includere nel backup, quindi scegli dove salvare il backup. Attenzione: Non scegliere di memorizzare il backup all'interno di una delle cartelle di installazione del sistema telefonico 3CX poiché queste cartelle vengono rimosse durante il processo di disinstallazione.
  3. Disinstallare la versione corrente dal "Pannello di controllo di Windows> Programmi e funzionalità".
  4. Ora scarica il 3CX Phone System v15.
  5. Procedere con l'installazione.
  6. Ripristinare la configurazione quando richiesto.

Percorsi di aggiornamento della versione 3CX

Sono supportati i backup dalla Versione 14 e successive. Qualsiasi altra Versione sotto la 14, deve essere prima convertita alla Versione 14 per poter essere ripristinata. I backup molto vecchi devono seguire il seguente percorso di conversione:

  • Se si esegue v9 o v10, è necessario eseguire prima l'upgrade a v11 SP4a, quindi a v12 SP6.1, v12.5 ed infine a v14 SP3.
  • Se si esegue v12 SP 6.1, è necessario aggiornare a v12.5, quindi a v14 SP3.
  • Se si esegue v12.5 SP2, è necessario aggiornare a v14 SP3.
  • Dalla v14 SP3 puoi aggiornare direttamente alla v15 (.5).

I backup delle versioni precedenti possono essere ripristinati solo durante l'installazione del centralino.

Link per scaricare le versioni precedenti (da utilizzare solo a scopo di migrazione):

  • Download V12 qui.
  • Download V12.5 qui.
  • Download V14 qui.

Quota di registrazione

Dopo l'aggiornamento alla 15 (.5) la quota di registrazione sarà impostata su 5 GB. Per le installazioni con più registrazioni o per i clienti che richiedono un volume di registrazione superiore, passare a “Registrazioni”“Quota” e impostare la quota se necessario.

Per saperne di più

Gratis per un anno! Seleziona l'installazione preferita:

On-Premise

per Linux su Mini PC da 200 $ o come VM

Scarica l'ISO

On-Premise

per Windows come VM

Scarica il file di installazione

In cloud

Nel tuo account Google, Amazon, Azure

Avvia il PBX Express